Umanesimo sociale. Viaggio nella dottrina sociale della Chiesa e dintorni

TOSO Mario

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-0512-2
  • Num. Collana: 168
  • Anno di pubblicazione: 2003
  • Pagine: 504 (2ª ediz. riveduta e ampliata)

21.25

COD: 0512-2. Categoria:
In una società multiculturale ha ancora senso parlare di umanesimo ad ispirazione cristiana? La comunità politica è una società di affari, di gioco o un’unione morale per il bene-essere di tutti? Al centro della città stanno le imprese o il bene comune? In assenza dell’unità politica dei cattolici esiste una grammatica comune per l’azione? Lo Stato laico e di diritto può omologare nel suo ordinamento mostri giuridici come il diritto all’aborto e all’eutanasia? In un mondo di economia e mass media globalizzati si può conseguire l’ideale del lavoro per tutti e un’opinione pubblica libera? Ecco alcuni degli interrogativi a cui il volume cerca di rispondere rivisitando la dottrina sociale della Chiesa.
Questo insieme di saggi si colloca al punto di sintesi di precedenti scavi teoretico-storici nell’area del Magistero sociale. Ne tratteggia i nuclei antropologici ed etici – riguardanti i diritti umani, la famiglia, il lavoro, l’economia, la comunità politica, i mass media e l’Europa –, generatori di un umanesimo programmatico di tipo sociale. I contenuti rivisitati ed essenzializzati dei documenti sociali appaiono così maggiormente predisposti a costituire parte integrante sia del programma pastorale a valenza culturale sia della progettualità sociale ad ispirazione cristiana che sono al centro dell’attenzione della Chiesa italiana all’inizio di questo nuovo millennio.