Omelie su Giosuè. Lettura origeniana

Omelie su Giosuè. Lettura origeniana

MARITANO Mario e dal COVOLO Enrico (edd.)

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-0649-5
  • Num. Collana: 5
  • Anno di pubblicazione: 2007
  • Pagine: 104

9.00 7.65

COD: 0649-5. Categoria: .
Il volume raccoglie i contributi del nono ciclo di Letture origeniane, dedicato alle Omelie sul Libro di Giosuè. Esse risalgono all’ultimo periodo della predicazione di Origene a Cesarea di Palestina, intorno agli anni 245/247. Come attesta Rufino, che ce le ha trasmesse in lingua latina, si tratta di “brevi discorsi”, ventisei in tutto, che l’Alessandrino “pronunciò in età senile, improvvisandoli in chiesa”.
La Lettura viene condotta su cinque di queste Omelie, precisamente la prima (M. Simonetti), l’ottava (E. Prinzivalli), la quindicesima (E. Valeriani), la ventitreesima (G. Lettieri) e la ventiseiesima (M.C. Pennacchio).
Il pregio del libro consiste nell’illustrare lucidamente la chiave interpretativa unitaria, adottata da Origene fin dalla prima Omelia della raccolta: “Questo Libro”, afferma l’Alessandrino, “non sta tanto a indicarci le gesta di Giosuè, figlio di Nave, quanto a descrivere i misteri del mio Signore Gesù” (1,3). Come annotava a suo tempo J. Daniélou, si tratta di una chiave di lettura nuova, propria di Origene, per la quale il libro di Giosuè è tutto un sacramentum di Gesù. Ne risulta sventata in maniera efficace la tentazione gnostica e marcionita di rigettare l’Antico Testamento a vantaggio del Nuovo.
Così, ormai a distanza di molti secoli, Origene invita tutti i cristiani a considerare l’unità della Rivelazione nelle due parti della Scrittura – senza contraddizioni o fratture di sorta – all’insegna dell’unico Salvatore. Egli è sempre lo stesso: è “il mio Signore Gesù”.