Fare progettazione. La “teoria” di un percorso didattico per la comprensione significativa. Ediz. italiana a cura di M. Comoglio

WIGGINS Grant - McTIGHE Jay

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-0562-7
  • Num. Collana: 85
  • Anno di pubblicazione: 2004
  • Pagine: 290

20.00 17.00

A quale insegnante non è capitato di sentire qualche allievo chiedere: “Perché impariamo la scomposizione dei fattori?”, “Perché dobbiamo studiare la storia dei romani”, “A cosa serve il teorema di…”. È probabile che non pochi insegnanti sarebbero pronti ad affermare che le cose oggi sono anche peggiori rispetto alla situazione appena descritta. Molti ragazzi infatti non pongono neppure domande. Semplicemente sono disattenti, non studiano, non ascoltano. Il problema è molto serio. Gli studenti sentono sempre più la distanza tra ciò che viene insegnato e ciò che vivono. Gli insegnanti sentono sempre più che nonostante i ragazzi non siano interessati, alcuni argomenti sono molto importanti e irrinunciabili.
Che fare? Il volume indica una risposta a questi interrogativi. Si deve saper riprogettare l’insegnamento in modo che il “contenuto” diventi significativo.
Come fare? Wiggins e McTighe ritengono che la soluzione di tutti questi problemi richieda il miglioramento della capacità progettuale dell’insegnante. Se non il contenuto non è inserito in un progetto che si sviluppa e dà senso a quello che si fa, l’attivizzazione della classe e dello studente può risolversi in una massa caotica di esperienze prive di valore positivo e costruttivo. Spesso ciò che si ritiene importante insegnare (e quindi apprendere) va contro gli interessi e le intuizioni degli studenti. È qualcosa di “controintuitivo”.
Il principio che quanto più le spiegazioni degli insegnanti sono chiare e semplificatorie, tanto più l’apprendimento diventa semplice, privo di errori e piacevole, è illusorio e non dimostrato affatto.