Dall’orecchio al cuore – Esplorando nuove vie d’ascolto

Cosimo Alvati e Teresa Doni (edd.)

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-1491-9 (cartaceo) 978-88-213-1492-0 (e-book)
  • Num. Collana: 22
  • Collana: Mediazioni
  • Anno di pubblicazione: 2022
  • Pagine: 224
Cartaceo
18.00
PDF-LAS
12.00
Svuota
COD: N/A. Categorie: , , ,

Anche quest’anno la Collana Percorsi di Comunicazione, propone, nel suo decimo volume, una serie di riflessioni originali e complementari sul Messaggio del Santo Padre per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, arrivata alla sua 56a edizione. L’invito del Papa ad imparare ad ascoltare con l’orecchio del cuore ha infatti ispirato diversi docenti della Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’Università Salesiana a commentare il suo Messaggio a partire dalle proprie competenze nel campo della comunicazione sociale.

I primi tre saggi (Teresa Doni, Cristiana Freni, Fabio Pasqualetti) offrono una visione più generale e “fondativa” del valore e della necessità di riscoprire la dimensione spirituale, antropologica e socio-culturale dell’ascolto; segue una suggestiva visita guidata all’“ascolto” di alcune opere d’arte rappresentanti storie e personaggi della Sacra Scrittura(Gian Carlo Olcuire), che introduce i saggi successivi, maggiormente entrati su temi specifici. L’attenzione è posta in primo luogo al mondo della comunicazione, in particolare al giornalismo (Renato Butera e Pietro Saccò) e all’ascolto radiofonico (Cosimo Alvati). Gli ultimi tre contributi propongono una riflessione sull’emergenza educativa (Emanuela Proietti), la presentazione delle “7 regole dell’arte di ascoltare” (Vittorio Sammarco), la condivisione sul senso dell’ascolto nella metodologia propria dell’intervista sociologica (Maria Paola Piccini).

Dall’orecchio al cuore. Esplorando nuove vie di ascolto si presenta afferma Vania De Luca nella sua prefazione – come un volume che fa proprio, e, contemporaneamente ripropone con coraggio, l’invito contenuto nell’Evangelii Gaudium: «Abbiamo bisogno di esercitarci nell’arte di ascoltare, che è più che sentire» (EG n.171).