1244

Discepoli di Gesù con Don Bosco

BRAIDO Pietro

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-1244-1
  • Num. Collana: 131
  • Collana: Enciclopedia delle Scienze dell'Educazione
  • Anno di pubblicazione: 2016
  • Pagine: 276
Seleziona un formato:
cartaceo: €19.00 €16.15
PDF: €9.99

Il volume di Pietro Braido, Discepoli di Gesù – Con Don Bosco, che è il frutto di un corso di Esercizi spirituali da lui predicati (31 maggio – 5 giugno 2006), delinea un itinerario spirituale e pedagogico il cui punto focale è don Bosco. Quanto a questi, si intende il don Bosco “storico”: il don Bosco che fu nella sua storia e il don Bosco che per scelta vocazionale volemmo parte determinante della nostra; non del fare di don Bosco, ma del suo essere, quello che fu nella sua vicenda biografica: prete dei giovani e fondatore di Istituti di consacrati e consacrate, apostoli dei giovani. In effetti, don Bosco per i Salesiani, per tutta la Famiglia salesiana e per quanti nella Chiesa a lui si ispirano, non è solo punto di riferimento, ma modello di vita, il che sospinge a conoscerlo e a comprenderlo nel suo essere e operare, comprensivo dei suoi detti e dei suoi scritti, oggettivati in una straordinaria ricchezza di fonti chiare e inoppugnabili. Rispetto alle “glorificazioni” di ieri e di oggi di don Bosco, è molto più educativo ripercorrere l’arduo itinerario che porta don Bosco ad essere quello che fu: prete diocesano dall’esigente spiritualità, distaccato da ogni ambizione, intraprendente, tutto consacrato alla causa giovanile; poi Fondatore dalla forte interiorità e dalla straordinaria operatività.

Nell’ultima meditazione, Pietro Braido si domanda: Chi è il salesiano di don Bosco? Come nasce e vive il salesiano di don Bosco? Egli ha risposto ritornando alle “Fonti” di e su don Bosco, da lui magistralmente esemplificate con riferimenti storici e narrativi, e proponendo continue e chiare suggestioni perché ognuno possa scoprire con don Bosco il proprio essere e operare. In definitiva, se l’intento era di esplicitare l’essere e l’operare di don Bosco, la conclusione non poteva non richiamare la fedeltà a don Bosco secondo l’essere e l’operare dei Salesiani, della Famiglia salesiana, di quanti nella Chiesa a lui si ispirano e di tutti i benevoli lettori amici di don Bosco.