1158

Christum amplecti. Studi in onore del prof. Biagio Amata sdb

SAJOVIC Miran - SOLLENA Andrea (Edd.)

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-1158-1
  • Num. Collana: 7
  • Collana: Flumina ex Fontibus
  • Anno di pubblicazione: 2014
  • Pagine: 378
Seleziona un formato:
Cartaceo: €27.00 €22.95
PDF: €13.99

Da alcuni anni era in votis la preparazione di una Miscellanea in onore del prof. Biagio Amata, già preside-decano della Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche (Pontificium Institutum Altioris Latinitatis) dell’Università Pontificia Salesiana. I suoi 75 anni, compiuti nell’agosto 2014, hanno offerto ai colleghi, agli amici e a quanti ne hanno apprezzato nel corso degli anni le qualità umane e lo spessore accademico, l’occasione per concretizzare questo desiderio. Per tale ragione offriamo alle stampe un volume, che, nel sottolineare i vari ambiti dell’attività accademica del Festeggiato, vuole altresì delinearne, sia pure summatim, la poliedrica versatilità nell’ambito delle lettere classiche e cristiane. Il contributo d’apertura, ad opera del prof. Messana, presentando il prof. Amata come classicista, patrologo e maestro, prepara il lettore al carattere composito della Miscellanea. Essa si articola in quattro parti: 1) Studia arnobiana; 2) Litterae Christianae et Classicae; 3) Compositio Latina; 4) Didactica; 5) Varia. Siamo convinti che anche questo volume, al quale hanno collaborato illustri studiosi, porterà un valido contributo all’approfondimento di tutte quelle aree, alle quali il prof. Amata con tanto amore, tanta diligenza e altrettanta perseveranza ha dedicato tutta la sua missione affidatagli alla Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche.

Biagio Amata è nato il 9 agosto 1939, a Sant’Agata Militello, in provincia di Messina, in Sicilia, terra che nell’antichità accolse gli splendori della civiltà della Magna Grecia, e che a tanti cultori della classicità ha dato i natali. Dopo aver conseguito la laurea in Lettere e Filosofia il 25 novembre 1969, presso l’Università di Messina con una tesi intitolata “Gli ‘errori’ di Arnobio [di Sicca]” e aver successivamente acquisito l’abilitazione all’insegnamento nelle scuole Medie inferiori e nei Licei, ha svolto una lunga ed apprezzata attività di docenza tra gli studenti delle scuole salesiane della Sicilia, a Catania, a Messina e a Palermo. Per le sue doti culturali ed umane, ha ricoperto anche ruoli di dirigenza, come Preside e Direttore dei noti e prestigiosi istituti salesiani “San Luigi” di Messina e “Don Bosco” di Palermo. Migliaia di exallievi conservano di lui un ottimo ri­cordo. Nel 1982 fu cooptato come docente della Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche (Pontificium Institutum Altioris Latinitatis) dell’Università Pontificia Salesiana. Gli fu affidata la cattedra di Letteratura Cristiana Antica latina. Ha percorso con successo vari gradi del cursus honorum: docente aggiunto nel 1983, docente straordinario nel 1986, Preside-Decano, per decreto del Prefetto del­la Congregazione per l’Educazione Catto­lica, in due riprese: dal 1984 al 1990 e dal 2000 al 2003. Al raggiungimento del 70° anno di età ha conseguito l’emeritato.