Terapia ricostruttiva interpersonale. Promuovere il cambiamento in coloro che non reagiscono. Ediz. italiana a cura di P. Scilligo

BENJAMIN Lorna Smith

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-0561-0
  • Num. Collana: 8
  • Anno di pubblicazione: 2004
  • Pagine: 412

25.50

COD: 0561-0. Categoria:

Dopo il volume Diagnosi Interpersonale e Trattamento dei Disturbi di Personalità Lorna Smith Benjamin ci regala un nuovo gioiello fatto di scienza ed umanità: Terapia Ricostruttiva Interpersonale. L’autrice mantiene salda la posizione che per vivere bene è necessario relazionarsi alle persone e che per relazionarsi costruttivamente non bastano le parole, ma ci vogliono sia i fatti concreti sia uno specifico rapporto interpersonale che, guidato da una ricca conoscenza dei modi con i quali la persona sa dare significato al proprio vivere, sa scavalcare i formalismi dell’intervento generico e aprire il cuore e la mente alla persona che porta le proprie sofferenze con le connotazioni di un’esperienza viva, vissuta in tutti i dettagli del presente e nel ricordo di quelli che furono il presente di altri tempi.
La persona che ha attraversato esperienze traumatiche – con una ripetitività che lascia un marchio quasi indelebile di modi di vedere, di fare e di sentire – rimane relativamente refrattaria agli interventi che per situazioni più semplici possono essere efficaci ed efficienti nella fame della vita quotidiana. Ma quando la fame di relazioni o certe relazioni distruttive hanno danneggiato profondamente i tessuti psicologici occorre rivivere e risperimentare l’esperienza relazionale con un ordine e una specificità pari a quella di un Davide che lo scalpello dell’artista riesce a estrarre da un masso informe di marmo.
L’acutezza, con la quale la Benjamin sa cogliere le esperienze fatte o subite dalla persona che sembra refrattaria ad altri interventi, da un lato lascia stupiti perché porta a notare nell’autrice una non comune capacità di osservazione e l’arte di costruire in sistema ciò che è stato osservato; dall’altro sbalordisce per la semplicità e la trasparenza con le quali lei sa cogliere e presentare quanto è osservato.