Speranza (La) dei popoli. Lo sviluppo nella carità e nella verità. L'enciclica "Caritas in veritate" di Benedetto XVI - 2a. edizione

La speranza dei popoli. Lo sviluppo nella carità e nella verità. L’enciclica “Caritas in veritate” di Benedetto XVI – 2a. edizione

TOSO Mario (ed.)

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-0751-5
  • Num. Collana: 1
  • Collana: Saggi e Proposte
  • Anno di pubblicazione: 2010
  • Pagine: 174
Seleziona un formato:
Cartaceo: 10.00 8.50
PDF: 5.99
COD: 0751-5. Categorie: , , , .
Caritas in veritate affronta molteplici aspetti della vita umana in un contesto di globalizzazione e di cultura che sperimenta, con una rapidità impressionante e sconcertante, un permanente stato di fusione e di rifacimento delle tradizioni, dei vincoli, delle istituzioni e degli ethos. Benedetto XVI desidera offrire a questo mondo in subbuglio, un supplemento di riflessività, che riponga al centro del reale processo della globalizzazione la vita delle persone, nella loro qualità di soggetti capaci di vero, di bene e di Dio.
La Caritas in veritate è per la progettualità del Terzo Millennio. A fronte dei problemi complessi che caratterizzano la nostra epoca e dello scoraggiamento che spesso assale anche i più volonterosi, essa addita una progettualità germinale che attinge la sua forza liberatrice e la sua profeticità dal Vangelo, dalla vita di comunione con il Signore Gesù.
Essa si avvale simultaneamente del grande patrimonio sapienziale precedente, di cui intende sviluppare tutte le potenzialità, aggiornando e innovando. Intende così promuovere il Magistero sociale, a cui si allaccia seconda la modalità della continuità-discontinuità.
Proprio per questo, M. Toso articola le sue riflessioni introduttive dapprima illustrando gli «antecedenti» e, successivamente, presentando i contenuti più salienti della nuova enciclica, contestualizzandoli e commentandoli con riferimento alle problematiche della comunità ecclesiale e della società odierna. Egli privilegia la tematica dello sviluppo integrale su cui la stessa enciclica si ripropone di riflettere «nella carità e nella verità».