Origene e la tradizione origeniana in Occidente. Letture storico-religiose

SFAMENI GASPARRO Giulia

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-0396-8
  • Num. Collana: 142
  • Anno di pubblicazione: 1998
  • Pagine: 426

24.65

COD: 0396-8. Categoria:
Campo privilegiato di patrologi e di storici del cristianesimo antico, la ricca produzione letteraria di Origene attrae anche lo storico delle religioni per l’intreccio complesso di istanze religiose e culturali che caratterizza la fisionomia spirituale e intellettuale dell’autore e per l’influsso che essa ha esercitato sulla posteriore tradizione ecclesiastica.
Tale influsso si è realizzato pieno e profondo soprattutto in Oriente. Esso tuttavia pervade, sebbene in forme diverse, ideologicamente meno caratterizzate ma pure interessanti sotto il profilo storico, anche la tradizione occidentale.
La ricerca del ruolo esercitato dalle soluzioni origeniane ad alcuni problemi fondamentali di teologia, cosmologia e antropologia nella successiva tradizione, soprattutto occidentale, con una puntata verso l’Oriente del VI-VII sec. con la figura di Massimo il Confessore, e l’indagine del posto di Origene nel dibattito culturale del suo tempo sono i motivi ispiratori dei saggi qui raccolti. Essi ruotano attorno alle due opere dell’Alessandrino che appaiono emblematiche di entrambe le direzioni verso cui la sua personalità e la sua attività risultano aperte: il Peri Archon, che intende costituire un «corpo di dottrina» a partire dalla rivelazione custodita dalla tradizione ecclesiastica, e il Contra Celsum, in cui l’autore si misura direttamente con il mondo pagano.