Adolescenti in ricerca. Itinerari di sviluppo tra dubbi e certezze

Adolescenti in ricerca. Itinerari di sviluppo tra dubbi e certezze

FIZZOTTI Eugenio (ed.)

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-0658-7
  • Num. Collana: 97
  • Anno di pubblicazione: 2007
  • Pagine: 214

14.00 11.90

Il volume riprende una tematica di ricerca (e non solo di ricerca) che ha trovato espressione internazionale nella prima conferenza, tenutasi a Vancouver nel 2000, con il significativo titolo «Ricerca di senso nel nuovo millennio». Si tratta certamente di un tema da affrontare da un punto di vista multidimensionale, nonostante come interrogativo esso si sia proposto attraverso i secoli, trovando di volta in volta sia nella riflessione filosofica dell’Occidente che nella meditazione religiosamente connotata risposte più o meno convincenti.
La scelta fatta intende la ricerca di senso innanzitutto come bisogno umano ineliminabile e si propone di individuarne l’emergere e lo sviluppo in una fase dell’esistenza in cui questo bisogno appare senza alcun dubbio più pressante, proprio perché la problematicità e la conflittualità che la contraddistinguono ne esaltano la perentorietà: l’adolescenza.
La cornice teorica che fa da sfondo e da premessa al volume è il pensiero di Viktor E. Frankl, cui si deve l’elaborazione di quella particolare forma di psicoterapia, nota come logoterapia, che ha posto permanentemente l’accento sulla struttura intenzionale della condizione umana, condizione che implica di necessità il riferimento al senso e al valore, l’apertura verso l’autotrascendenza e la spiritualità (pur se va riconosciuto che è limitativo ogni tentativo di ridurre il concetto a una specifica connotazione religiosa).
Il volume si segnala per una serie di ricerche empiriche accentrate sulla ricerca del senso, specificamente in adolescenza, tentando una valutazione testografica della dimensione logoterapeutica e indagando le connessioni con la psicopatologia, in particolare con la depressione, quelle tra attaccamento, identità e ricerca di senso in adolescenza e sulla prospettiva temporale.
In conclusione apre prospettive di ricerca promettenti, mostrando che è possibile tentare di arricchire con una dimensione di indagine empirica qualificata prospettive teoriche e psicoterapeutiche (come quella rispettabilissima di Frankl) oggi più che mai attuali.
(dalla Presentazione di Nino Dazzi, Prorettore dell’Università “La Sapienza” di Roma)