Actuosa participatio. Indagine circa la sua comprensione ecclesiale

PALOMBELLA Massimo

  • Codice EAN/ISBN: 978-88-213-0510-8
  • Num. Collana: 179
  • Anno di pubblicazione: 2002
  • Pagine: 240

15.00 12.75

COD: 0510-8. Categoria: .
Actuosa participatio è un’espressione che immediatamente rimanda ad un contesto liturgico e sembra essere il “ritornello responsoriale” di una certa pastorale del post-Concilio Vaticano II. Nella prassi liturgica post-conciliare, si ha infatti l’impressione che, in forza del giusto “calare la Liturgia nella vita” e del renderla accessibile al popolo, si è giunti – disattendendo le preziose linee tracciate dalla Mediator Dei –, a far coincidere la partecipazione attiva con quella esterna, illudendosi che “tecniche di animazione” risolvano lo storico problema della partecipazione del popolo all’azione liturgica.
Ma la capacità dell’uomo di partecipare alla vita divina, e quindi la modalità con la quale avviene questa partecipazione, si pone innanzitutto come un problema squisitamente teologico e non solo pratico-pastorale. Esso affonda le sue radici nell’impianto filosofico-antropologico assunto come principio ermeneutico in forza del quale si interpretano i dati della Rivelazione.
La liturgia, che è il cuore della Chiesa, nel suo plesso cristallizza storicamente il vivere e il credere della Chiesa stessa. Il ritrovare allora in un contesto liturgico l’espressione actuosa participatio significa che questa presuppone un lungo cammino di comprensione ecclesiale. Ed è proprio la comprensione ecclesiale di come la participatio dell’uomo alla vita divina si possa definire actuosa, lo scopo della presente investigazione, per cogliere la modalità con la quale le dimensioni costitutive della Chiesa, le leges orandi, vivendi e credendi, interagiscono tra loro.